Canottieri Argus 1910

Santa Margherita Ligure

CANOTTAGGIO
Perche’ praticare il canottaggio

Il canottaggio è uno sport tipicamente aerobico, che può essere praticato da soli o in gruppo (2-4 persone in genere). È molto impegnativo a livello cardiovascolare e respiratorio, ma offre moltissimi benefici:

Apparato muscolo-scheletrico

A livello muscolo-scheletrico mette in movimento quasi tutti i muscoli del corpo allo stesso momento. Favorisce una crescita armonica dei diversi gruppi muscolari, nel bambino. Nell’adulto, contrasta la perdita di massa muscolare legata all’invecchiamento.

Polmoni

Migliora la ventilazione polmonare. Favorisce lo sviluppo dei polmoni, se praticato da bambini.

Cervello

Favorisce la produzione di endorfine, con risvolti positivi sull’umore. Ha azione ansiolitica e antidepressiva. La pratica in ambienti naturali favorisce la calma e la serenità.

Cuore

Migliora la forza contrattile. Riduce la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Favorisce la formazione di nuovi capillari, migliorando l’ossigenazione dei muscoli e del cervello.

Articolazioni

Sollecita tutte le articolazioni, con il vantaggio dell’assenza del carico. Migliora la flessibilità e l’elasticità di articolazioni e tendini.
Metabolismo

Riduce la glicemia (glucosio nel sangue). Riduce il colesterolo e i trigliceridi nel sangue. Favorisce un buon dispendio calorico (300-500 Kcal all’ora circa). Aiuta a mantenere un peso corretto o a dimagrire, se necessario.

Qualità organiche

Aumenta la forza muscolare, la resistenza, la velocità e la mobilità. Favorisce la coordinazione.
I principali muscoli coinvolti

I vogatori muovono l’imbarcazione tramite un ciclo che prevede quattro fasi (entrata, passata, finale e ripresa) che devono susseguirsi in modo armonico in modo tale da sfruttare al meglio le proprie energie. I muscoli coinvolti sono:trapezio, dentato anteriore, retto dell’addome, erettore spinale, bicipite femorale, gastrocnemio, tricipite brachiale e deltoide.

I consigli

Il canottaggio può essere praticato a tutte le età (in media dai 12 anni in su), ma non è adatto in alcune circostanze: ad esempio per chi soffre di patologie cardiache importanti o chi ha avuto o ha problemi alle spalle oppure alle articolazioni del ginocchio.
Prima di dedicarsi a questa attività, e necessaria sempre una visita medico sportiva, con l’esecuzione anche di test da sforzo.